AVVISO ALL’UTENZA

A causa della chiusura della nostra sede, nel rispetto delle disposizioni governative volte al contenimento del contagio da COVID-19, informiamo l’utenza che le iscrizioni all’Associazione saranno possibili previo appuntamento da concordare telefonando al numero 335.5738194.

Sempre previo appuntamento, saranno possibili il pagamento della quota associativa e la richiesta di informazioni direttamente in sede.

Questa polvere quieta fu signori e fu dame
E giovani e fanciulle,
Fu riso, arte e sospiro
E bei vestiti e riccioli.
E questo inerte luogo fu la dimora estiva
Dove api e fiori
Il loro ciclo orientale compirono,
Poi anch’essi ebbero fine.

Emily Dickinson

COMUNICATO STAMPA

Finalmente la Giunta del Comune ha  deliberato – come da delibera affissa all’albo pretorio – l’approvazione del progetto definitivo delle opere previste nel project presentato a suo tempo dalla Ditta S.I.L.V.E, SpA aggiudicataria della gara d’appalto per il servizio di gestione dei cimiteri comunali con lavori accessori di ristrutturazione e riqualificazione di alcune aree (realizzazione del nuovo forno crematorio, della sala del commiato – presente ormai in quasi tutti i crematori italiani e che all’estero non fa più notizia -, del giardino delle rose, di ulteriori cellette per la conservazione delle ceneri – da qualche tempo esaurite sia nell’Ara storica che nella nuova costruita circa 20 anni fa – e dei servizi igienici all’ingresso del cimitero).

La SO.CREM di Siena, attenta alle problematiche connesse alla cremazione, ha sempre collaborato con comprensione con l’Amministrazione comunale al fine di risolvere i problemi sorti nel tempo, ma la mancata realizzazione dei servizi sopra citati, che avrebbero dovuto essere realizzati entro un anno dall’aggiudicazione dell’appalto (1 gennaio 2019), ha determinato una situazione insostenibile per l’utenza, tanto che il Consiglio Direttivo ha dovuto sollecitare più volte, con determinazione, una rapida soluzione dei problemi esistenti: ha scritto al Sindaco e ai capigruppo consiliari ed ha incontrato l’Assessora ai lavori pubblici Pugliese, che ha dimostrato disponibilità all’ascolto e impegno per la soluzione di problemi stagnanti da tempo. Sappiamo che l’approvazione di un progetto definitivo non è sufficiente, ma è comunque un passo avanti verso il progetto esecutivo, anche se ci sarà ancora da attendere per la realizzazione delle opere.  Se qualcuno, dall’esterno, agisce per ostacolare dette realizzazioni, noi – associazione di volontariato –  svolgeremo il nostro ruolo con la serietà e i valori umanitari che ci contraddistinguono per combattere una simile operazione, giacché i diritti dei cittadini e delle cittadine valgono in assoluto più di quanto possono valere interessi personali.

IL CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA SO.CREM

Siena 5 giugno 2020

La SOCIETA’ PER LA CREMAZIONE di Siena è un’associazione a cui aderiscono circa 800 soci, residenti nel capoluogo e in tutta la provincia. La componente femminile e quella maschile sono pressoché ugualmente rappresentate fin dalla costituzione. La nostra Società ha personalità giuridica privata, è Associazione di Promozione Sociale ai sensi della Legge 383/2000 e fin dalle origini ha avuto caratteristiche di volontariato. Le cariche direttive si rinnovano ogni tre anni.
La Cremazione è oggi, senza preclusioni di carattere religioso né connotazioni ideologiche, una civile pratica che afferma la supremazia dello spirito sulla materia. E’ una scelta razionale ed ecologica che difende la terra, l’acqua e l’aria. Una scelta di progresso: ultimo dono alla vita di chi ama la vita. Il motto prescelto dalla Federazione Nazionale, a cui aderiscono 41 Società per la Cremazione sparse su tutto il territorio nazionale, per un totale di circa 140.000 iscritti, è: LASCIAMO LA TERRA AI VIVI, un messaggio di grande attualità che riflette l’universalità del nostro rito nel rispetto della vita e della dignità della persona umana.

Per scegliere la Cremazione occorre dichiarare la propria volontà: diventando soci della Società per la Cremazione, che provvederà a tutelare legalmente questa scelta; oppure in un atto notarile; oppure ai parenti che, congiuntamente, dovranno certificarla in un’istanza da presentare al Comune di decesso.

La nostra storia
Il Tempio
Maggiori informazioni

I nostri servizi
Gli orari di segreteria
I costi di affiliazione

Applicazione della Legge sul Testamento Biologico – Atti

Presso la nostra sede, nei giorni di apertura, è possibile ritirare la pubblicazione degli atti dell’ultimo convegno sull’applicazione della legge sul Testamento Biologico.

NEWS & EVENTI

I video della Giornata della Cremazione

Scopri di più cliccando su uno dei tre video. 
Per una migliore visione puoi visualizzare il filmato a tutto schermo premendo il tasto “f” da PC/MAC oppure cliccando sull’iconcina “[ ]” da cellulare

UNA SCELTA LIBERA

Il diritto di disporre delle proprie spoglie mortali rientra nei diritti inalienabili della persona, che sono riconosciuti ad ogni individuo.
La Chiesa Cattolica consente ai suoi fedeli la Cremazione fin dal 1963.
La Chiesa Valdese e le altre Chiese Cristiane Evangeliche sono favorevoli a questo rito.

La cremazione è un servizio pubblico individuale a domanda dei cittadini, le cui tariffe massime sono stabilite dal Ministero dell’Interno.
La media regionale toscana per la scelta cremazionista raggiunge il 9%.

COME SCEGLIERE LA CREMAZIONE

Dichiarando la propria volontà attraverso una delle seguenti modalità:

  • Iscrizione alla So.Crem, che provvederà a tutelare legalmente questa scelta al momento del decesso;
  • Disposizione testamentaria;
  • Comunicazione ai parenti, che dovranno certificarla con istanza da presentare al Comune al momento del decesso.

IMPORTANTE: depositare la propria volontà di essere cremati presso operatori del settore funerario non ha valenza legale.

PERCHÉ ISCRIVERSI ALLA SO.CREM

Perché è una scelta di libertà che garantisce l’esecuzione della volontà espressa in vita.
Perché con l’iscrizione (quota di ammissione e tessera annuale) la Società per la Cremazione di Siena offre numerosi SERVIZI GRATUITI (forniti presso il Cimitero del Laterino).

La destinazione del 5×1000 e le erogazioni liberali effettuate a mezzo c/c postale o bancario, carta di credito o assegno alla SO.CREM sono oneri detraibili IRPEF.